top of page
Logo Nocciolario
hazelnut-leaf-4100497 (2)_edited_edited.jpg

H317, H319, H332, H411, P102, P261a, P273, P280, P302+P352, P312, P333+P313, P337+P313, P362+364, P391, P501, P270, EUH401

ORO-QUIN

Fungicida/Acaricida

Registrazione

Reg. N. 17932 del 07/12/2021
Deroga su Nocciolo Autorizzazione valida dal 04/04/2024 al 01/08/2024

Confezioni autorizzate

Titolare Aut. Min.

ORO AGRI EUROPE S.A.

Scadenza

1 agosto 2024

  Scade fra 70 giorni 

Distribuito da

Attualmente non distribuito

0,250-0,500-1-5-10-20 litri

Chiedi

NocciolAI

Porre domande riguardanti ORO-QUIN

Funzionalità sperimentale
Risposta generata con OpenAI

!

Avvertenze

Add paragraph text. Click “Edit Text” to customize this theme across your site. You can update and reuse text themes.

Ecco la risposta alla sua domanda riguardante ORO-QUIN:
pexels-amanda-george-2978800 (1)_edited_edited.jpg

Documentazione

WEATHER CHECK

<text>

<ora>

<text>
<text>
<text>
<text>
i
i
<text>

<ora>

<text>
<text>
<text>
<text>
i
i

Dati meteorologici forniti da

openweathermap.org/

Pioggia

RAIN CHECK

<mm>
Dall'inizio dell'anno sono caduti
mm di precipitazioni

Dati meteorologici da open-meteo.com 

<testo>
<testo>
<testo>
<testo>

Meccanismo d'azione

Non indicato

Concentrazione principio attivo puro

5,88% Liquido Solubile (SL)

Carenza

Sospendere i trattamenti 3 giorni prima della raccolta.

Avversità

Oidio (Phyllactinia corylicola), Eriofide delle gemme (Phyticoptella avellanae), Acari (Tetranychus urticae)

Modalità d'impiego

è un insetticida-fungicida-acaricida che agisce per contatto con un modo d’azione fisico. Provoca il disseccamento della cuticola degli insetti con esoscheletro molle, durante le fasi sia giovanili che adulte ed inoltre delle pareti cellulari degli organi esterni (micelio, conidi, cleistoteci, ecc.) delle malattie fungine. Agitare il contenitore prima dell’uso. Conservare il prodotto nella sua confezione originale, in un luogo asciutto, fresco e ben ventilato. I contenitori devono rimanere ben chiusi dopo l’impiego, conservando la chiusura originale Qualora non si utilizzi interamente il contenuto della confezione prevederne l’impiego entro sei mesi dall’apertura. Risciacquare più volte il contenitore e mettere l’acqua di lavaggio nella miscela da irrorare. Si consiglia di applicare su vegetazione asciutta al fine di evitare la diluizione del prodotto, che diminuisce l’efficacia del trattamento. Una buona qualità di nebulizzazione è necessaria per ottimizzare l’azione di contatto. Se ne sconsiglia l’impiego su vegetazione sofferente da stress idrici. Si applica tutta la stagione all’inizio delle infezioni di malattie fungine o alla prima comparsa dei fitofagi, mantenendo un turno di interventi appropriato in funzione della pressione dei parassiti. Il modo d’azione fisico garantisce l’assenza di comparsa di fenomeni di resistenza, rappresenta una valida soluzione per strategie di lotta atte a ridurre i fenomeni di resistenza nei confronti delle molecole di sintesi. Le miscele dovranno essere conformi alla regolamentazione prevista nei disciplinari di protezione integrata. E’ sconsigliata l’aggiunta di bagnanti/adiuvanti, come pure miscele estemporanee con zolfi bagnabili a dosi piene. Non trattare con questa associazione piante affette da stress biotici, abiotici e con temperature superiori ai 25° C. In caso di miscele estemporanee con altri agrofarmaci aventi lo stesso target, si consiglia di utilizzare le dosi inferiori riportate in etichetta. E’ consigliato l’utilizzo di un agente antischiuma qualora si formi una quantità eccessiva di schiuma nel serbatoio, aspetto fisico correlato spesso al tipo di atomizzatore utilizzato, è indicato per le aziende ad indirizzo di difesa convenzionale, integrata e biologica delle colture. Le dosi di seguito riportate per colture e parassiti, si riferiscono ad ettaro, si riporta anche il quantitativo d’acqua idoneo per applicazioni con attrezzature operanti a volumi normali in relazione alla dimensione delle piante. La dose massima di utilizzo è fissata in relazione al volume d’acqua massimo indicata di seguito. Qualora si utilizzino volumi di acqua ridotti, la dose per ettaro può essere diminuita in modo da mantenere la concentrazione per ettolitro. Utilizzare contro Oidio (Phyllactinia corylicola), Eriofide delle gemme (Phyticoptella avellanae), Acari (Tetranychus urticae) 4-6 l/ha 400-500 ml/hl in 1000-1200 l acqua/ha. Applicare alle prime comparse delle avversità, monitorandone lo sviluppo nel tempo, ripentendo le applicazioni in seguito con intervalli settimanali se necessari. Effettuare la massimo 6 applicazioni/anno.

Compatibilità

in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Informazioni mediche

Terapia: sintomatica. Consultare un Centro Antiveleni

Meccanismo d'azione

Concentrazione principio attivo puro

Concentrazione principioattivo puro

pexels-pixabay-531428 (1).jpg

DOSAGGIO

Qtà minima per ha

Qtà massima per ha

<unit>

<unit>

Diluizione massima

<unit>

Diluizione minima

<unit>

Volume d'acqua tipico

<unit>

Dimensioni appezzamento in ettari

<result>

<result>

Confezioni necessarie

<# confezioni da>

<##### ##>

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

<result>

Range consentito di trattamenti annuali

Range consentito di trattamenti annuali

Confezioni commercializzate

bottom of page