top of page
Logo Nocciolario
hazelnut-leaf-4100497 (2)_edited_edited.jpg

H318, H332, H410, EUH401, P260, P280, P305+P351+P338, P310, P391, P501

CUPROTEK DISPERSS

Fungicida/Battericida

Registrazione

Reg. N. 15326 del 05/03/2012

Confezioni autorizzate

Titolare Aut. Min.

UPL HOLDINGS COOPERATIEF U.A.

Scadenza

31 dicembre 2025

 Scade fra 591 giorni  

Distribuito da

UPL ITALIA S.r.l.

0,500-1–5–10–15-20–25 Kg

Chiedi

NocciolAI

Porre domande riguardanti CUPROTEK DISPERSS

Funzionalità sperimentale
Risposta generata con OpenAI

!

Avvertenze

Add paragraph text. Click “Edit Text” to customize this theme across your site. You can update and reuse text themes.

Ecco la risposta alla sua domanda riguardante CUPROTEK DISPERSS:
pexels-amanda-george-2978800 (1)_edited_edited.jpg

Documentazione

WEATHER CHECK

<text>

<ora>

<text>
<text>
<text>
<text>
i
i
<text>

<ora>

<text>
<text>
<text>
<text>
i
i

Dati meteorologici forniti da

openweathermap.org/

Pioggia

RAIN CHECK

<mm>
Dall'inizio dell'anno sono caduti
mm di precipitazioni

Dati meteorologici da open-meteo.com 

<testo>
<testo>
<testo>
<testo>

Meccanismo d'azione

FRAC M1

Concentrazione principio attivo puro

20% Granuli idrodispersibili (WG)

Carenza

Sospendere i trattamenti 14 giorni prima della raccolta

Avversità

Alternaria (Alternaria spp.), Antracnosi (Colletotrichum spp.), Citospora (Cytospora corylicola), Batteriosi (Pseudomonas spp. Xanthomonas spp.)

Modalità d'impiego

è un formulato a base di rame, preparato con un particolare procedimento industriale brevettato che garantisce la presenza del solfato di rame solamente nella sua forma di cristallizzazione più efficiente (BROCHANTITE) mentre i sali di calcio derivanti dalla reazione sono esclusivamente sotto forma di gesso. Il contenuto in rame metallo attivo e la speciale formulazione conferiscono un’azione fungicida e batteriostatica anche con ridotti apporti di rame per ettaro. Con riferimento alle dosi indicate in tabella, utilizzare in linea di principio quelle più elevate in caso di alta pressione della malattia e nelle fasi di maggiore suscettibilità della coltura. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg di rame per ettaro all'anno. Le dosi per ettolitro di acqua seguenti sono riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale, salvo diversa indicazione. Contro Alternaria (Alternaria spp.), Antracnosi (Colletotrichum spp.), Citospora (Cytospora corylicola), Batteriosi (Pseudomonas spp.; Xanthomonas spp.) 3-6 kg/ha, 200-400 g/hl, Intervallo minimo 14 giorni. Le dosi sopra riportate si riferiscono all’utilizzo di Volumi Normali (VN) di irrorazione (1500 L/ha). In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, e nel caso di colture arboree nelle prime fasi di sviluppo o in allevamento ove, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d'acqua rispetto ai Volumi Normali (VN) sopraindicati si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro (g/hL), avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Versare direttamente nella botte riempita per ¾ con acqua mantenendo l’agitatore spento; aggiungere poi il rimanente quantitativo d’acqua previsto per l’impiego, attendere la completa dispersione del prodotto e successivamente attivare l’agitatore.

Compatibilità

Compatibile con la maggior parte dei prodotti fitosanitari attualmente autorizzati, in caso di dubbio si consiglia comunque una prova preliminare su piccola scala. In caso di miscela con altri formulati deve essere osservato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Informazioni mediche

Sintomi; Denaturazione delle proteine con lesioni a livello delle mucose, danno epatico e renale e del SNC, emolisi. Vomito con emissione di materiale di colore verde, bruciori gastroesofagei, diarrea ematica, coliche addominali, ittero emolitico, insufficienza epatica e renale, convulsioni, collasso, febbre da inalazione del metallo, irritante cutaneo ed oculare. Terapia: Gastrolusi con soluzione latto-albuminosa, se cupremia elevata usare chelanti, penicillamina se la via orale è agibile oppure CaEDTA endovena e BAL intramuscolo; per il resto terapia sintomatica. AVVERTENZA: Consultare un Centro Antiveleni.

Meccanismo d'azione

Concentrazione principio attivo puro

Concentrazione principioattivo puro

pexels-pixabay-531428 (1).jpg

DOSAGGIO

Qtà minima per ha

Qtà massima per ha

<unit>

<unit>

Diluizione massima

<unit>

Diluizione minima

<unit>

Volume d'acqua tipico

<unit>

Dimensioni appezzamento in ettari

<result>

<result>

Confezioni necessarie

<# confezioni da>

<##### ##>

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

<result>

Range consentito di trattamenti annuali

Range consentito di trattamenti annuali

Confezioni commercializzate

bottom of page