top of page
Logo Nocciolario
hazelnut-leaf-4100497 (2)_edited_edited.jpg

H260, H300, H311, H315, H318, H400, EUH029, EUH032, P223, P232, P234, P273, P280, P301+P310 , P321, P335, P370+P378, P402+P404 , P405, P501

PHOSTOXIN

Disinfestante derrate alimentari

Registrazione

Reg. N. 974 del 01/09/1972

Confezioni autorizzate

Titolare Aut. Min.

COLKIM S.r.l.

Scadenza

30 novembre 2026

 Scade fra 925 giorni  

Distribuito da

Attualmente non distribuito

1 nastro da 100 bustine (pari a 3.400 g. di Phostoxin)

Chiedi

NocciolAI

Porre domande riguardanti PHOSTOXIN

Funzionalità sperimentale
Risposta generata con OpenAI

!

Avvertenze

Add paragraph text. Click “Edit Text” to customize this theme across your site. You can update and reuse text themes.

Ecco la risposta alla sua domanda riguardante PHOSTOXIN:
pexels-amanda-george-2978800 (1)_edited_edited.jpg

Documentazione

WEATHER CHECK

<text>

<ora>

<text>
<text>
<text>
<text>
i
i
<text>

<ora>

<text>
<text>
<text>
<text>
i
i

Dati meteorologici forniti da

openweathermap.org/

Pioggia

RAIN CHECK

<mm>
Dall'inizio dell'anno sono caduti
mm di precipitazioni

Dati meteorologici da open-meteo.com 

<testo>
<testo>
<testo>
<testo>

Meccanismo d'azione

Non indicato

Concentrazione principio attivo puro

56% bustine in carta permeabile

Carenza

Dal termine del trattamento i prodotti trattati possono essere immessi al consumo soltanto dopo 6 gg

Avversità

Insetti delle derrate alimentari

Modalità d'impiego

Insetticida per la disinfestazione delle derrate conservate, distrugge i parassiti in ogni loro stadio di sviluppo: Calandra granaria, Calandra oryzae, Trogoderma granarium, Tribolium spp., Tenebrioides mauritanicus, Tinea granella, Plodia interpunctella, Ephestia kue-niella, Sitotroga cerealella, Lasioderma serricorne, Acarus siro. Per la disinfestazione di frutta secca (da frutti a guscio con seme edule) usare in ragione di 1 nastro per 500-1100 mc (pari a 2-1 g di idrogeno fosforato per mc) d’ambiente. La durata del trattamento deve essere sempre in funzione della temperatura ambiente e comunque non deve superare i 7 giorni; è sconsigliabile effettuare il trattamento quando la temperatura delle derrate è inferiore a 10°C. È sconsigliabile operare quando la temperatura della partita da disinfestare supera i 30°C. Immediatamente dopo la riapertura del deposito - a trattamento effettuato - le derrate e l'ambiente in cui sono conservate devono essere areate per almeno 24 ore; comunque prima della commercializzazione devono subire una areazione e ventilazione a fondo per almeno 48 ore. Accertare l'assenza del gas con le speciali attrezzature rivelatrici. I locali adiacenti a quelli sottoposti al trattamento devono essere ben areati. Non fare mai trattamenti in locali abitati. Aprire le confezioni in piena aria. I contenitori aperti devono essere utilizzati in una sola operazione. Proteggere i nastri dall'acqua e dall'umidità.

Compatibilità

Non si prevede l’impiego del prodotto in miscela con altri formulati.

Informazioni mediche

Sotto forma solida reagisce con l’umidità dell’ambiente formando fosfina. Odore: simile all’acetilene o al pesce marcio. Sintomi: Gas altamente irritante per i polmoni. E’ tossico per il SNC, cuore, fegato, reni, sangue e sistemi enzimatici. Sintomi acuti: Sintomi lievi. Possono simulare un’irritazione mucosa con tosse, dispnea, sensazione di freddo, nausea, dolori dia-frammatici, cefalea; Media gravità. Interessamento del SNC, affaticabilità, apatia, sonnolenza, vertigini, parestesie, tremori, vomito e diarrea, dispnea e cianosi, shock, edema polmonare, forti dolori muscolari, oliguria, stato stuporoso, vertigini convulsioni, paralisi, ittero, segni ECG di dilatazione ventricolare ed enzimatici di danno miocardico. Sintomi cronici: Dosi subtossiche provocano odontalgia, gonfiori mandibolari fino alla necrosi. Anoressia e perdita di peso, ane-mia e tendenze a fratture spontanee, senso di inquietudine, affaticabilità, cefalea, vertigini, sete, disturbi della visione, della parola e della deambulazione. E’ possibile la tosse con escreato verde fluorescente. I dati maggiori si riscontrano a carico del SNC e dei sistemi gastrointestinali, respiratorio e renale. I dati di laboratorio dimostrano frequentemente ematuria, bilirubinuria ed alterazioni degli enzimi epatici. Le elevazioni della CPK e CPK-MB sono probanti per un danno del muscolo cardiaco generalmente del tipo focale, con possibile edema polmonare ed insuffi-cienza congestizia. Terapia: Il paziente va ospedalizzato prontamente; in caso d’ingestione svuotamento gastrico sotto visione endoscopica, protettori della mucosa H2 antagonisti; plasmaferesi se c’è emolisi. Avvertenza: consultare un Centro Antiveleni.

Meccanismo d'azione

Concentrazione principio attivo puro

Concentrazione principioattivo puro

pexels-pixabay-531428 (1).jpg

DOSAGGIO

Qtà minima per ha

Qtà massima per ha

<unit>

<unit>

Diluizione massima

<unit>

Diluizione minima

<unit>

Volume d'acqua tipico

<unit>

Dimensioni appezzamento in ettari

<result>

<result>

Confezioni necessarie

<# confezioni da>

<##### ##>

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

Confezioni necessarie

<result>

Range consentito di trattamenti annuali

Range consentito di trattamenti annuali

Confezioni commercializzate

bottom of page